Alla scoperta delle cinque tecniche di cottura: pro e contro

Alla scoperta delle cinque tecniche di cottura: pro e contro
Consigli e Ricette

Alla scoperta delle cinque tecniche di cottura: pro e contro

Il mondo della cucina offre una varietà di metodi di cottura, ognuno dei quali si presta a preparazioni specifiche, offrendo un ricco repertorio di ricette sane e gustose. In questo approfondimento esploreremo i pro e i contro delle cinque tecniche di cottura con acqua più in voga.

  1. Bollitura: si può iniziare con acqua fredda o già bollente.
    La bollitura da acqua fredda ed è utile per estrarre i succhi della carne per preparare il brodo, lessare le patate o ammorbidire la buccia dei legumi. D’altra parte, l’acqua bollente è impiegata per cuocere pasta, verdure e bolliti. Questo metodo di cottura è pratico e rende il cibo digeribile e leggero, ma comporta la perdita di molte sostanze idrosolubili, come sali minerali e vitamine.
  2. Vapore: utilizza il passaggio del calore dall’acqua in forma gassosa ed è considerato uno dei metodi più salutari per cucinare con l’acqua, particolarmente comune nelle cucine orientali. La cottura a vapore può essere effettuata utilizzando cestelli di legno o di metallo ed è adatta per verdure, carne, pesce, nonché per la preparazione di riso, ravioli e altre paste ripiene. Sebbene il tempo di cottura sia leggermente più lungo, si verifica una ridotta dispersione di nutrienti durante questo processo.

  3. A pressione: Questo metodo combina il vapore con la pressione attraverso apposite pentole ed è consigliato per una vasta gamma di cibi, tra cui verdure, pesce, carne e cereali. Il principale vantaggio di questo approccio è la riduzione dei tempi di cottura, senza compromettere le proprietà della cottura a vapore.

  4. Sottovuoto: La cottura sottovuoto è una delle tendenze culinarie più popolari. Gli alimenti vengono sigillati ermeticamente in appositi sacchetti di plastica, creando un vuoto d’aria. Questi sacchetti vengono successivamente immersi in acqua calda o posti nel forno a vapore. Si tratta di una tecnica di cottura a bassa temperatura (tra i 50° e i 100°) che preserva sapori, odori, consistenze e proprietà nutritive dei cibi. I tempi di cottura sono più lunghi rispetto ad altre tecniche di cottura.

  5. Affogatura: è una tecnica delicata che comporta l’immersione degli alimenti in liquidi a temperatura bassa e costante, non superiore a 80°. Gli alimenti non subiscono aggressioni esterne, mantenendo gusto e morbidezza. Questo metodo può essere utilizzato con acqua o altri fondi di cottura. La preparazione più nota che sfrutta questa tecnica è quella dell’uovo in camicia, ma anche pesce, carni bianche e salse possono essere preparati con successo. La perdita di nutrienti è inferiore rispetto alla bollitura.

Contattami

    Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
    • Image
    • SKU
    • Rating
    • Price
    • Stock
    • Availability
    • Add to cart
    • Description
    • Content
    • Weight
    • Dimensions
    • Additional information
    Click outside to hide the comparison bar
    Compare